a cura di Edoardo Morena | 4,3 / 5,0 | Tempo di lettura approssimativo: 11 minuti
Le 6 migliori chitarre multiscala: guida all'acquisto non solo per metallari

Le 6 migliori chitarre multiscala: guida all'acquisto non solo per metallari  ·  Fonte: Harley Benton

annuncio

Le chitarre multiscala, conosciute anche come chitarre Fanned Fret (letteralmente “tasti a ventaglio”), si sono lentamente ma costantemente affermate nella scena a partire dagli anni Ottanta. Inizialmente progettate più per ambiziosi chitarristi d’avanguardia, le chitarre multiscala sono ora particolarmente popolari nella scena metal. Produttori come Ibanez o Schecter tendono a rivolgersi agli amanti dell’heavy. Tuttavia, anche altri chitarristi possono beneficiare dei vantaggi di questi strumenti. Il design innovativo e i tasti “obliqui” non sono solo cool da vedere, ma offrono anche numerosi vantaggi in termini di suono e tecnica esecutiva. Cominciamo con la nostra guida all’acquisto.

annuncio

Di cosa parleremo:

Chitarre multiscala – origine e storia

In realtà, la chitarra multiscala non è un qualcosa nato nel 2010. La storia delle chitarre multiscala risale ai primi anni ’80, quando il chitarrista americano Ralph Novak sviluppò il concetto di “Fanned Fret“.

Il suo obiettivo era quello di migliorare l’intonazione e la suonabilità delle chitarre regolando la lunghezza della scala delle singole corde. Con i “tasti a ventaglio” è possibile tendere ogni corda al rapporto di lunghezza ottimale. Il risultato è una migliore stabilità dell’accordatura e un’intonazione più precisa.

Da questi primi esperimenti, la tecnologia ha continuato a svilupparsi ed è diventata particolarmente popolare nel metal e nel rock progressivo. Chitarristi come Tosin Abasi (Animals As Leaders) o Fredrik Thordendal (Meshugga) si spingono oltre confini che difficilmente sarebbero oltrepassabili senza gli strumenti adatti.

Vantaggi e svantaggi delle chitarre multiscala

Naturalmente, non è tutto oro quel che luccica. Personalmente, per molto tempo ho bistrattato le chitarre multiscala (così come le chitarre a 7, 8 e 9 corde) e ho liquidato il tutto come una trovata di marketing. Tuttavia, una volta osservate bene, i vantaggi sono evidenti:

Uno dei vantaggi principali è il miglioramento dell’intonazione e della stabilità dell’accordatura. Grazie alle diverse lunghezze di scala delle corde, la tensione delle corde è armonizzata in modo ottimale. Questa caratteristica porta a un’intonazione più precisa su tutta (!) la tastiera e riduce il rischio di detuning. Questo è un punto a favore non da poco, soprattutto per i chitarristi che vogliono suonare lungo tutta la tastiera indistintamente. Che questo comporti dei problemi con i modelli classici come la Stratocaster o la Les Paul (i set di corde ibride possono essere una possibile soluzione) dovrebbe essere ben noto.

annuncio

Quello che ho capito solo in seguito, però, ha a che fare con l’aspetto ergonomico delle chitarre multiscala: quei dolori e piccoli crampi che a volte si provano quando si suona la chitarra è spesso il risultato di una postura scorretta e sfavorevole. Dal punto di vista ergonomico, le chitarre multiscala offrono un grande vantaggio: la disposizione a ventaglio dei tasti segue il movimento naturale della mano, consentendo una postura più rilassata. Certo, ci vuole un po’ di tempo per abituarsi… Tuttavia, lo sforzo sui polsi e sulle dita si riduce e si allevia sensibilmente, soprattutto durante le session più lunghe.

Infine, le chitarre multiscala offrono un’impressionante varietà di opzioni sonore. La maggiore lunghezza della scala delle ultime corde fornisce dei bassi più controllati e definiti, che altrimenti potrebbero essere ottenuti solo con calibri mostruosi, soprattutto per i downtuning e i suoni più estremi. Inoltre, le corde più alte acquistano nitidezza e trasparenza grazie alla minore lunghezza della scala: in combinazione, il risultato è un suono equilibrato e versatile. E questo non è solo un bene per il progressive sludge-doom-djent metal.

Chitarre multiscala: perché no?

Non per forza una 8 corde

Conosco molti più chitarristi scettici riguardo le chitarre multiscala rispetto a quelli che le utilizzano. C’è un perché: ci sono sicuramente degli svantaggi.

Cosa particolarmente importante (e anche la più grande barriera per me) è il periodo di familiarizzazione e la (ripida) curva di apprendimento. Naturalmente, suonare una chitarra multiscala richiede un certo periodo di adattamento ai tasti obliqui, inizialmente davvero poco familiari. Questo può essere una sfida nelle prime settimane, finché non ci si abitua al nuovo design. Rimanere motivati e andare avanti: questo è il motto!

Infine, anche la disponibilità e il prezzo non possono essere ignorati: le chitarre multiscala sono spesso più costose delle loro controparti “standard”. La produzione è più complessa e richiede tecniche di fabbricazione più precise, tempi di sviluppo e lavori di finitura, il che si riflette nei costi più elevati. Il buon vecchio modello da 24,75 pollici può quindi rimanere nel cassetto per il momento. Inoltre, la disponibilità di chitarre multiscala è solitamente inferiore, il che può limitare la scelta. È una fortuna avere al nostro fianco un partner ben attrezzato come Thomann.

La chitarra multiscala giusta per voi

Arriviamo al cuore di questo articolo: la scelta della chitarra multiscala giusta per voi. Quattro elementi sono particolarmente importanti: lunghezza della scala, la costruzione, l’elettronica e il design. Abbiamo selezionato per voi sei strumenti (suonati da noi stessi) che si adattano a diversi generi.

Anche se le chitarre a 7 e 8 corde sono le chitarre multiscala più comuni, in questa guida all’acquisto ci siamo concentrati principalmente sulle chitarre a 6 corde (fatta eccezione per 2 casi: amanti delle 7 e 8 corde tenetevi forte).

Ibanez SML721-RGC

Stai visualizzando un contenuto segnaposto da YouTube. Per accedere al contenuto effettivo, clicca sul pulsante sottostante. Si prega di notare che in questo modo si condividono i dati con provider di terze parti.

Ulteriori informazioni

Un vero splendore e il modello di punta quando si tratta di chitarre multiscala facili da suonare e maneggevoli di Ibanez. A differenza delle grasse chitarre a 8 corde, la SML721-RGC offre versatilità e precisione in un formato piuttosto maneggevole. Con radici nella già di per sé snella serie S, questa bellezza, originariamente concepita come chitarra per rock e metal, offre un’eccezionale suonabilità e una vasta gamma timbrica.

Il corpo particolarmente sottile ed ergonomico in legno di Nyatoh è rifinito con una magnifica verniciatura: Il colore, chiamato Rose Gold Chameleon, passa da un rosa tenue a un forte dorato-rame a seconda dell’incidenza della luce.

Tuttavia, il fulcro della chitarra è il manico in 5 pezzi in acero/noce con tastiera in palissandro. I segnatasti bianchi off-set conferiscono alla tastiera un tocco speciale. Si adattano perfettamente anche i 24 tasti, realizzati in JESCAR EVOgold e adattati alla lunghezza della scala multiscala di 648 – 635 mm. Quel tocco dorato leggero è completato dalle meccaniche autobloccanti Gotoh MG-T, che, come il ponte Mono-Rail, sono di colore oro.

I due humbucker Q58 offrono un suono potente e chiaro, adatto sia ai riff più duri che agli assoli più delicati, ulteriormente configurabile grazie al sistema di commutazione dyna-MIX10 con Alter Switch.

Caratteristiche:

  • Corpo: Nyatoh con top in acero riccio
  • Manico: 5 pezzi, acero/noce, profilo Wizard
  • Tastiera: palissandro con segnatasti a puntino off-set e tasti JESCAR EVOgold
  • Pickup: 2x humbucker Q58
  • Ponte: Mono-rail con trasmissione ottimizzata delle vibrazioni (oro)
  • Elettronica: dyna-MIX10 con Alter Switch per opzioni timbriche versatili
Affiliate Links
Ibanez SML721-RGC
Ibanez SML721-RGC
Valutazione dei clienti:
(2)

Jackson ProPlus Serie DK MS HT6 BK

Stai visualizzando un contenuto segnaposto da YouTube. Per accedere al contenuto effettivo, clicca sul pulsante sottostante. Si prega di notare che in questo modo si condividono i dati con provider di terze parti.

Ulteriori informazioni

La Jackson Pro Plus Series DK Multiscale HT6 BK è uno dei progetti dedicati all’utenza metal più moderni che la Jackson ha sul mercato. Come gli altri strumenti della serie Pro Plus, è ottimizzato per i suonatori ambiziosi con esigenze elevate.

Grazie agli humbucker Fishman Fluence Modern nella versione PRF-MH7, la chitarra Jackson Pro Plus Multiscale offre due voicing che offrono una tavolozza timbrica molto versatile: i puliti cristallini e i suoni più brutali ad alto gain sono facilmente alternabili con un solo interruttore.

Il corpo leggero in tiglio e il manico in 3 pezzi in acero/wenge con tastiera in ebano garantiscono stabilità e comfort. Le corde, posizionate sui Fanned Fret, hanno una lunghezza di scala di 648 – 673 mm. Inoltre, la tastiera ha un raggio variabile: più alta è la posizione, più diventa piatta.

Il ponte hipshot e le meccaniche Gotoh, insieme al capotasto TUSQ XL, assicurano stabilità dell’accordatura e un’intonazione perfetta, il tutto in un bellissimo colore nero lucido. Cosa si può desiderare di più?

Caratteristiche:

  • Corpo: tiglio
  • Manico: 3 pezzi, acero/wenge/acero
  • Tastiera: ebano con intarsi a puntini off-set
  • Pickup: Humbucker Fishman Fluence Modern PRF-MH7
  • Ponte: Hipshot 6 – Fisso
  • Lunghezza scala multiscala: 648 – 673 mm (25,5″ – 26,5″)
Affiliate Links
Jackson ProPlus Series DK MS HT6 BK
Jackson ProPlus Series DK MS HT6 BK Nessuna valutazione del cliente ancora disponibile

ESP LTD M-1000 Multi-Scale STBLKS

Stai visualizzando un contenuto segnaposto da YouTube. Per accedere al contenuto effettivo, clicca sul pulsante sottostante. Si prega di notare che in questo modo si condividono i dati con provider di terze parti.

Ulteriori informazioni

Come la casa madre ESP, anche la filiale LTD offre strumenti di alta qualità per la musica più heavy. La ESP LTD M-1000 Multi-Scale STBLKS non fa eccezione. Infatti, non solo a livello estetico, questa chitarra è perfetta per i chitarristi metal e rock.

Il corpo è realizzato interamente in mogano e rinuncia al solito top in acero. Il manico a 5 pezzi in acero/purple heart con tastiera in ebano si inserisce magnificamente nel cutaway del corpo – dopo tutto, i 24 tasti XJ devono poter essere suonati in modo uniforme!

La scala di 673 – 647 mm sulla corda bassa di E ricorda quasi una chitarra baritona, consentendo una tensione ottimale delle corde e migliorando notevolmente la suonabilità nei downtuning.

Quasi atipica per le chitarre ESP / LTD, che di solito montano pickup EMG, è la scelta dei pickup Seymour Duncan Nazgul e Sentient. Questi due metal machine passivi offrono riff aggressivi e soli taglienti, tutto ciò che serve nei generi più pesanti. Il ponte Hipshot e le meccaniche LTD creano una combo veramente solida e la stabilità dell’accordatura non sarà più un problema.

Caratteristiche:

  • Corpo: Mogano
  • Manico: Acero/Purple Heart
  • Tastiera: ebano con intarsi a puntini off-set
  • Pickup: Seymour Duncan Nazgul e Humbucker Sentient
  • Ponte: Hipshot String Thru
  • Lunghezza scala multiscala: da 673 mm a 647 mm (da 26,5” a 25,5”)
Affiliate Links
ESP LTD M-1000 Multi-Scale STBLKS
ESP LTD M-1000 Multi-Scale STBLKS Nessuna valutazione del cliente ancora disponibile

Strandberg Boden Prog NX 6 Plini Edition

Stai visualizzando un contenuto segnaposto da YouTube. Per accedere al contenuto effettivo, clicca sul pulsante sottostante. Si prega di notare che in questo modo si condividono i dati con provider di terze parti.

Ulteriori informazioni

Cercate qualcosa di sofisticato? La Strandberg Boden Prog NX 6 Plini Edition è un modello signature che non potrebbe essere più moderno, progressive e, sì, folle.

Come potrebbe essere altrimenti, con una collaborazione tra Strandberg e il fantastico chitarrista Plini? Headless, multiscala, con tremolo, corpo off-set: la Boden ha tutto. Oltre all’eccezionale lavorazione degna di un custom shop, il corpo in mogano con impiallacciatura in blackwood è particolarmente accattivante.

Per quanto riguarda l’elettronica, Plini utilizza una combinazione di humbucker Suhr con un classico switch a 3 fasi, che, come saprete se avete mai sentito Plini, sono capaci di offrire OGNI suono. Il manico bolt-on in mogano con tastiera in Richlite, con il caratteristico intarsio Plini Moon, ha un feel eccezionale. Il profilo del manico EndurNeck e la multiscala (635 – 648 mm) assicurano una suonabilità ottimale e un’intonazione perfetta. Dovrete solo abituarvi all’assenza della paletta.

Uno strumento che dimostra come il design della chitarra possa essere ancora innovativo 70 anni dopo la Telecaster. Un pezzo da novanta.

Caratteristiche:

  • Corpo: Mogano
  • Top e retro: Acero con impiallacciatura in blackwood
  • Manico: Mogano, bolt-on
  • Tastiera: Richlite con intarsi Luminlay Dot e Signature Plini Moon
  • Multiscala: 635 – 648 mm (25″ – 25,5″)
  • Pickup: humbucker Suhr SSH+ (ponte) e Suhr SSV (manico)
  • Tremolo: leva Tremolo EGS Rev 7
Affiliate Links
Strandberg Boden Prog NX 6 Plini Edition
Strandberg Boden Prog NX 6 Plini Edition Nessuna valutazione del cliente ancora disponibile

Harley Benton R-457MN WH MultiScale

Stai visualizzando un contenuto segnaposto da YouTube. Per accedere al contenuto effettivo, clicca sul pulsante sottostante. Si prega di notare che in questo modo si condividono i dati con provider di terze parti.

Ulteriori informazioni

Entra in gioco la prima chitarra non a 6 corde. Con la Harley Benton R-457MN WH MultiScale, il marchio di casa Thomann presenta una chitarra elettrica a 7 corde della serie Progressive che vi stupirà per la sua tecnologia multiscala e l’eccezionale suonabilità. Chiaramente, il prezzo è incredibile. Onestamente: una multiscala per meno di 200 euro?!

Il corpo in pioppo e il manico bolt-on in acero con tastiera in acero forniscono una costruzione stabile e lavorano bene insieme. La multiscala (648 – 686 mm) garantisce una tensione ottimale delle corde per le accordature standard e per molti downtuning. Migliorano l’intonazione e la stabilità dell’accordatura anche nei registri più bassi.

I due humbucker hi-gain offrono un suono potente, ideale per il metal e il rock – se volete, potete sempre armeggiare un po’ con l’hardware e installare qualche componente di fascia più alta. La base della chitarra è decisamente all’altezza.

La consiglio assolutamente a chi vuole cimentarsi nel mondo del multiscala senza dover vendere l’intera collezione di vinili di Plini. Avete capito l’idea…

Caratteristiche:

  • Corpo: pioppo
  • Manico: acero bolt-on
  • Tastiera: acero con intarsi a punti off-set
  • Pickup: 2 humbucker hi-gain
  • Ponte: ponte DLX
  • Multiscala: 648 – 686 mm (25,5″ – 27″)
Affiliate Links
Harley Benton R-457MN WH MultiScale
Harley Benton R-457MN WH MultiScale
Valutazione dei clienti:
(188)

Cort 70th Anniv. KX508 MSII OPBB

Stai visualizzando un contenuto segnaposto da YouTube. Per accedere al contenuto effettivo, clicca sul pulsante sottostante. Si prega di notare che in questo modo si condividono i dati con provider di terze parti.

Ulteriori informazioni

Attenzione amici amanti delle 8 corde! Lanciata in esclusiva per il 70° anniversario di Thomann, questa chitarra è ancora una volta la prova che la Cort è un’azienda degna di essere considerata come un’eccellenza da noi chitarristi:

Con un design multiscala che va dai 673 mm ai 711 mm, la KX508 a 8 corde garantisce una tensione ottimale delle corde e un’intonazione eccellente, soprattutto per le accordature (molto!) basse. Che si tratti di suoni metal moderni o di brani progressive estremi: questa 8 corde può fare di tutto.

I pickup Fishman Fluence Modern forniscono un’intera gamma di opzioni timbriche, dai puliti più nitidi ai suoni djent più cattivi, tutto è possibile. La Cort KX508 è realizzata in okume (bello e leggero!) e ha un bellissimo top in acero riccio. Il manico a 5 pezzi in acero e amaranto monta una raffinata tastiera in ebano che, pur offrendo spazio sufficiente per le otto corde, si adatta comodamente alla mano.

Infatti, la larghezza del capotasto di 56,5 mm rende lo strumento sorprendentemente comodo e facile da suonare anche per mani di medie dimensioni.

I Fanned Fret contribuiscono notevolmente a migliorare la suonabilità e l’intonazione. Supporta perfettamente i movimenti e le posture naturali della mano.

Sì, è una 8 corde. Sì, è una multiscala. Tuttavia: sì, tutti possono gestire la sua curva di apprendimento. Fatevi coraggio!

Caratteristiche:

  • Corpo: okume con top in acero riccio
  • Manico: 5 pezzi in acero e amaranto con tastiera in ebano 8 corde!
  • Multiscala: 673 – 711 mm (26,5″-28″)
  • Pickup: 2 humbucker Fishman Fluence Modern
  • 24 tasti
  • Finitura: Open Black Burst
Affiliate Links
Cort 70th Anniv. KX508 MSII OPBB
Cort 70th Anniv. KX508 MSII OPBB
Valutazione dei clienti:
(1)

*Questo articolo contiene link promozionali che ci aiutano a finanziare il nostro sito. Non preoccupatevi: il prezzo per voi rimane sempre lo stesso! Grazie per il vostro sostegno.

Le 6 migliori chitarre multiscala: guida all'acquisto non solo per metallari

Come valuti questo articolo?

Valutazione: Tuo: | ø:
annuncio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *